Le cucine classiche sono l’espressione di un fascino ricercato e senza tempo. Materiali pregiati, forme tradizionali, linee lavorate e cura dei dettagli rendono quello che è lo spazio più vissuto della casa particolarmente caldo e accogliente: un luogo che “sa di famiglia”.

Quando si pensa a una cucina classica si pensa alla tradizione, e la cucina tradizionale, con il suo stile intramontabile, continua ad essere la preferita di tantissime personeQuando si pensa a una cucina in stile classico si pensa soprattutto al legno, simbolo indiscusso di eleganza e raffinatezza e di passione per gli antichi valori dell’artigianato. Il legno massello è spesso il protagonista della cucina in stile tradizionale,  arricchito da incisioni, modanature e decorazioni: possiamo abbinarlo a finiture anch’esse tinta legno, sia chiare, come l’abete, il rovere, la betulla o il frassino oppure tinte più scure come il noce, il ciliegio o il castagno.

VANTAGGI E SVANTAGGI DELLE CUCINE IN LEGNO

Ogni legno ha le sue caratteristiche, ma in tutti i casi i mobili in legno, realizzati in un materiale caldo, riportano direttamente a uno stretto legame con la natura, evocando al tempo stesso sensazioni di ritorno al passato, comfort e solidità. Vediamo i pro e i contro

N

Mobili cucina in legno: i pro 

  • sono particolarmente robusti e resistenti, quindi più durevoli rispetto agli altri 
  • sono facili da riparare
  • sono versatili: basta uno smalto o una verniciatura, un trattamento superficiale, e il loro aspetto può cambiare completamente
  • è la soluzione più “naturale” ed ecocompatibile presente sul mercato 

Mobili cucina in legno: i contro  

  • il legno è molto delicato e richiede maggiori attenzioni (per esempio, quella di evitare il contatto diretto con i fumi della cottura, con la luce diretta del sole e con pentole troppo calde); per prevenire l’umidità si possono per esempio utilizzare trattamenti e isolanti specifici  
  • la manutenzione è più impegnativa: l’ideale è prevedere una cura periodica studiata a seconda del tipo di finitura che è stata scelta   
  • la pulizia è più difficile: non si possono usare detersivi aggressivi o acidi; meglio un panno umido facendo attenzione a seguire le venature del legno sono più costosi

CUCINE IN STILE COUNTRY E RUSTICO

Una cucina in stile classico non ha naturalmente una sola declinazione e può essere resa più moderna o più rustica a seconda della scelta delle finiture e dei dettagli. 
Per chi ama uno stile classico più marcato la soluzione migliore è il rustico: in una cucina rustica o country i protagonisti assoluti sono il legno, meglio se non trattato così da lasciar intravvedere nodi e venature esaltandone a pieno tutta la bellezza, e la pietra naturale, come l’ardesia, il marmo e il granito, per le basi e i top.

Cosa non deve mancare in una cucina rustica 

La cura dei dettagli qui è fondamentale: si può per esempio aggiungere una cappa a camino o comunque a vista, maniglie in ceramica, accessori in legno o in rame, decorazioni e intagli elaborati.
Non deve poi naturalmente mancare il tavolo: se avete spazio a disposizione, non c’è niente di meglio di un importante tavolo in legno massiccio per ricreare atmosfere lontane nel tempo ma che non stancano mai. In abbinamento, credenze con vetrinette e sedie con gambe e schienali sagomati. Al posto delle sedie, un’idea potrebbe essere quella di panche in legno, perfette  per questo stile di cucina.

Un altro elemento perfetto per la cucina classica tradizionale, sempre spazio permettendo, è la dispensa a vista.

CUCINE IN STILE CLASSICO – MODERNO

Lo stile tradizionale può però essere declinato in una versione più moderna, mantenendo inalterati eleganza e senso di calore e accoglienza: coniugare il fascino del passato con funzionalità e concept contemporanei è anzi una delle tendenze più in voga.

Le caratteristiche strutturali restano le stesse delle cucine classiche, però è possibile inserire dettagli per conferire più personalità all’ambiente.

 Idee e consigli per una cucina classica contemporanea

Per esempio, il legno resta sempre il protagonista indiscusso, ma si può giocare maggiormente con colori e finiture, in modo da creare contrasti cromatici di grande suggestione; al posto delle ante a telaio, inoltre, si può optare per ante lisce e più lineariLe maniglie, poi, possono essere meno vistose se non addirittura assenti.  Per i top e i piani di lavoro, anziché la pietra si possono utilizzare materiali più hi-tech come l’ecocemento o malta, il Fenix, o ancora i laminati HPL.

Al posto del tavolo da cucina, infine, si può scegliere un’isola centrale o una penisola., oppure abbinare al classico tavolo in legno sedie dalle linee più moderne e colorate.

w

Cerchi idee e soluzioni per arredare la tua cucina in stile classico?
Contattaci e la progetteremo insieme

Call Now ButtonChiama Ora