L’ingresso è uno di quei luoghi troppo spesso, a torto, sottovalutati perché considerato una semplice zona di passaggio. In molti casi, è uno spazio addirittura sprecato: vuoto, utilizzato poco e male, per nulla valorizzato. In realtà è una delle zone più importanti della casa: è infatti la prima cosa che si vede entrando e si sa, giusto o sbagliato che sia, “la prima impressione è quella che conta”. 
Arredare l’ingresso con stile ci aiuterà a dare il benvenuto ai nostri ospiti nel modo migliore!  
Ma cosa non deve mancare in un ingresso? Ecco una serie di consigli per sfruttare tutti gli spazi ed esaltarne tutte le potenzialità, anche se abbiamo a che fare con dimensioni ridotte.

3 IDEE PER RENDERE L’INGRESSO ACCOGLIENTE E FUNZIONALE

L’ingresso di casa non deve solo essere accogliente e bello, ma anche rispecchiare lo stile generale dell’abitazione e, soprattutto, essere pratico! 

 1. Zerbini da interno

Non siamo ancora entrati, ma un elemento che non deve mancare è lo zerbino. Potrai così mostrare la tua personalità già sulla porta di casa. Per quanto riguarda forme e colori c’è davvero l’imbarazzo della scelta: dai classici di forma rettangolare a quelli quadrati, a mezzaluna o con le forme più strane. Se scegli uno zerbino in fibra di cocco, il più diffuso, il colore di base sarà il marrone, decorato con varie immagini, frasi e decori colorati; se scegli invece zerbini sintetici, le varietà di fantasie e colori sono ancora di più. Accanto allo zerbino è buona cosa prevedere anche un portaombrelli.

2. Specchi per ingresso 

Gli specchi in casa sono un accessorio decorativo ma anche estremamente funzionale: soprattutto chi ha un’entrata poco spaziosa, può sfruttare uno o più specchi per amplificare lo spazio, diffondendo la luce anche dietro gli angoli. Inoltre la presenza di uno specchio vicino alla porta ci consente di dare un’ultima controllatina prima di uscire. Potete scegliere uno specchio a figura intera o a mezzo busto, ovale, rotondo, quadrangolare, con o senza cornice, colorati e di varie forme… È bene in ogni caso evitare tanti specchietti tutti insieme e di posizionarlo proprio davanti alla porta: meglio scegliere una parete laterale.

 3. Mobili da ingresso 

Pensate alla prima cosa che fate appena rientrate a casa… Scommettiamo che è appoggiare le chiavi e la borsa? Ecco quindi che nell’ingresso non deve mancare un piano d’appoggio: dai più classici come lo svuotatasche in legno, pelle o metallo, oppure la consolle, a una mensola, un piccolo tavolino o una panca bassa, l’importante è optare per mobili poco profondi e ingombranti che non intralcino i movimenti. Se vi sembrano troppo “poveri” potete sempre decorare con vari complementi d’arredo come vasi, vasetti con piante, quadri, adesivi colorati… 

E dopo le chiavi e la borsa? La giacca o il cappotto, naturalmente. Altra cosa che non può mancare nella zona ingresso è un appendiabiti: esistono soluzioni a vista, attaccapanni con la piantana o a parete, ma anche mobili con ante per nascondere agli occhi tutti i vestiti. E ancora, la scarpiera, il massimo di praticità, ordine e pulizia!

 GLI ERRORI DA EVITARE QUANDO SI ARREDA L’INGRESSO 

Abbiamo visto cosa non può mancare nel nostro ingresso. Ma che dire di quello che invece sarebbe meglio che non ci fosse? Di seguito, i tre errori più comuni da cui tenersi alla larga quando vogliamo arredare l’ingresso.

Mancare di stile

L’ingresso della tua casa non deve solo essere accogliente e bello, ma anche rispecchiare lo stile generale del tuo appartamento: minimal, shabby chic, classico… l’ingresso è il biglietto da visita della tua casa e deve essere coerente con tutto il resto

Esagerare con i colori

L’effetto arcobaleno è vivamente sconsigliato: meglio tonalità calde e delicate. Potete osare con colori più accesi e contrasti solo se avete un ingresso molto grande: in questo caso potreste separare l’ingresso resto della casa magari dipingendo una parete di un colore diverso.

Troppe luci… o troppo poche

L’illuminazione è fondamentale: ma luci troppo forti potrebbero “accecare” chi entra in casa, lampadari troppo ingombranti potrebbero non solo intralciare i movimenti, ma anche rendere l’ambiente otticamente più piccolo; d’altra parte, un ingresso luminoso trasmette una immediata sensazione di comfort, quindi dosate bene lampade, lampadari e faretti.

w

Vuoi un aiuto nell’arredamento del tuo ingresso?
Contattaci e studieremo una soluzione su misura adatta alle tue esigenze

Call Now ButtonChiama Ora