Case in affitto per vacanze estive o per la settimana bianca? 

Molti sognano di avere una seconda casa, ma non bisogna dimenticare che si tratta di un costo: non solo per l’acquisto, ma soprattutto per il mantenimento successivo. 

Per questo, proprio per ammortizzare le spese di mantenimento di un secondo appartamento al mare, in montagna, ma anche in campagna o in città, una delle soluzioni più diffuse è quella di trasformarle in una fonte di reddito alternativa: case a uso turistico, da affittare per settimane o per periodi più o meno lunghi. Gli affitti brevi, soprattutto nelle zone ad alto flusso turistico, sono un mercato sempre più competitivo e in espansione.

Cosa non deve mancare in una casa vacanze? Arredare un’abitazione non è mai semplice, tanto più se destinata ad accogliere altre persone. Ecco di seguito una serie di idee e consigli per renderle piacevoli e confortevoli, senza mai perdere di vista il budget!

Perché comunque è sempre bene ricordare che si tratta di un investimento, e di un luogo che passerà di ospite in ospite, quindi destinato a usura e (possibili) danneggiamenti.

7 CONSIGLI PER ARREDARE O RINNOVARE LA TUA CASA VACANZE

  1. Casa dolce casa Cosa c’è di più bello che “sentirsi a casa” anche lontani da casa? Per rendere la tua casa vacanze un luogo accogliente e rassicurante è importante provare a mettersi nei panni del potenziale ospite. Cosa ti piacerebbe trovare? Di cosa non potresti fare a meno? Ognuno ha i propri gusti nell’arredare ma è necessario trovare il giusto equilibrio tra estetica e funzionalità per potersi adattarsi a chiunque.

  2.  La prima impressione conta L’ingresso è il primo biglietto da visita: è importante scegliere arredi funzionali capaci di mostrare subito un’identità, un certo gusto e un’attenzione per l’ospite: ad esempio con un credenza, magari a panca, per appoggiare borse e valigie, un appendiabiti, mensole e scaffali per svuotare le tasche e appoggiare le chiavi, e perché no, Una bella scarpiera. Accogliere l’ospite nel modo corretto è fondamentale. Del resto, chi ben comincia…

  3.  Cucina super-attrezzata Chi è in vacanza spesso ama mangiare fuori, al ristorante. Ma non tutte le sere è possibile, o magari c’è chi preferisce restare a casa e cimentarsi tra i fornelli. In ogni caso, la cucina deve essere ben equipaggiata e dotata di tutti gli accessori: posateria completa, elettrodomestici efficienti, un tavolo possibilmente espandibile o a scomparsa per ottimizzare gli spazi, e sedie, anche pieghevoli, da poter impilare quando non utilizzate. Ovviamente tutto in  materiali facili da pulire.

  4.  Sonni tranquilli e rigeneranti La camera è un altro spazio importantissimo: chi viene in vacanza di solito trascorre tutto il giorno fuori e la sera vuole poter riposare al meglio. Quindi la camera deve essere sì bella, ma soprattutto funzionale: materassi e cuscini di ottima qualità, un comodo guardaroba, comodini e, se possibile, una sedia o una piccola poltrona da usare come pratico appoggio per vestiti, notebook o altro. Le soluzioni per i letti oggi non si contano: chi ha poco spazio può contare su moderni letti a scomparsa o su comodi letti contenitore. Che dire poi del divano letto? Perfetto per gli appartamenti molto piccoli, ma anche per quelli di dimensioni più grandi: avere più posti letto ovviamente significa poter ospitare più persone!

  5. Piccole attenzioni che fanno la differenza Oggi (ahinoi!) spesso si lavora anche in vacanza. Magari anche solo un rapido sguardo alla casella di posta, oppure un documento da ultimare prima di coricarsi… Senza dimenticare che ormai lo smartworking è una consuetudine tutto l’anno. Se lo spazio lo consente, predisponi un angolo della casa con una piccola scrivania. Sarà un’attenzione che non rimarrà inosservata.

  6. Racconta qualcosa di te Una casa vacanze non è una stanza d’albergo: ci si aspetta un po’ di calore, qualcosa di più di un ambiente freddo e asettico. Cura i dettagli d’arredo aggiungendo qualche tocco personale, per rendere l’abitazione accogliente ma al tempo stesso originale. Questo ovviamente non significa esagerare: troppi oggetti inutili limitano lo spazio e i movimenti e soprattutto sono un possibile ricettacolo di polvere. Quindi originalità e creatività OK, ma senza “strafare”!

  7. Un bagno fresco e pulito Ultimo, ma non per importanza, il bagno, il luogo di comfort e relax per eccellenza. Sanitari moderni, mobiletti ergonomici, la doccia meglio della vasca (più pratica e meno complicata da pulire). Insomma, parola d’ordine: funzionalità.
w

CONTATTACI SUBITO PER INIZIARE AD ARREDARE LA CUCINA OPEN SPACE DEI TUOI SOGNI

Contattaci anche per progetti su misura personalizzati

Call Now ButtonChiama Ora